Home Attività Iniziative Sociali

IL G.A.S. SULLA NEVE 
E così anche quest’anno con l’arrivo dell’inverno e della neve, quando l’acqua è fredda e torbida e andare al mare non è il massimo, i “giovinotti” del G.A.S. hanno vestito per un giorno i panni di improbabili sciatori al posto delle solite mute di neoprene, per riossigenarsi in attesa della bella stagione e per passare una bella giornata insieme che non fa mai male. Ecco la cronaca della simpatica iniziativa, quest’anno alla seconda edizione.
Come l’anno scorso la meta sciistica è l’Abetone, sulle montagne Pistoiesi.
Ci si trova alle 6 al posteggio della piscina. Mi dirigo all’appuntamento con un pulmino nero tipo A-Team, ma l’equipaggio è tutt’altro che bellicoso: al volante il sottoscritto, poi Lara, il Neri, Duccio, Sonia, Edo, Paolo in compagnia dello scalpitante Riccardo e infine Simone che prendiamo a bordo a Poggibonsi.
Il viaggio scorre piacevolmente chiacchierando e spettegolando sugli assenti. C’è chi se la dorme, chi scherza nonostante l’orario. Alle 8:40 siamo all’impianto delle Regine per la gioia della vescica delle signore. Prendiamo gli sci a noleggio, un caffè, una pasta, controlliamo gli scarponi di Lara e ci incamminiamo verso la nuovissima seggiovia veloce che di li a poco ci porta sulla cima della Selletta: la giornata è splendida e la temperatura ideale; che organizzazione!!!
Edo è il fotografo ufficiale e immortala ogni momento. Come la discesa a valle della nostra intrepida Lara che non senza “qualche piccola difficoltà” riesce a guadagnare il fondo valle; il suo incedere cruento ma caparbio viene premiato finalmente con l’arrivo in fondo alla pista non senza prima aver saggiato (o forse è meglio dire assaggiato) la neve fresca dell’Abetone. 
Riguadagnata la vetta, il gruppo si getta giù per la Zeno: Duccio è sempre uno dei meglio ma Paolo non è da meno, la sua tecnica è invidiabile. Sonia con ai piedi un paio di nuovi fiammanti Carving da SuperG se la cava altrettanto bene. Noi altri in un modo o nell’altro scendiamo a valle.
Dopo una breve pausa si riparte per la Val di Luce; chi non ne vuol proprio sapere di fermarsi è il giovane Riccardo che grazie all’esuberanza dei suoi 12 anni mette a dura prova le nostre coronarie!
Ci spostiamo verso il Pulicchio; la neve è fantastica e quest’anno particolarmente abbondante e il paesaggio, grazie al tempo spettacolare, fa da cornice perfetta a questa splendida giornata.
I primi segni di stanchezza si cominciano ad avvertire sotto forma di grufoloni in mezzo alla neve fresca fortunatamente senza danni apparenti.
Nel frattempo Edo, che proprio all’Abetone un lustro fa concluse rovinosamente la sua carriera di sciatore, si dedica alla lettura alcolica con tintarella sul terrazzino del rifugio insieme a gloriosi rappresentanti della V età!
Così un po’ stanchi facciamo ritorno verso il rifugio, dove affamati, ci mettiamo a tavola davanti a succulenti piatti di polenta fumante e birre ghiacciate e via giù con le prese in giro, gli scherzi e i soliti alibi dello sportivo: “oggi sciavo male perché un ciò le lamine…” oppure “che vuoi, bisogna vada piano, quand’ero giovane mi so’ rotto il malleolo, l’ulna e la radio” e ancora, “il mio problema è che con questi occhiali un vedo le gobbe altrimenti lo vedresti!”.

Non sapremo mai se non vedono le gobbe, ma i piatti però li vedono bene i ragazzi del G.A.S. e le cibarie vengono inglobate in men che non si dica, mentre sugli occhi comincia a cadere una certa pesantezza dovuta all’alzataccia, al poco allenamento, alla polenta al capriolo e al bicchierino di grappa finale!
C’è però il tempo per un’ultima emozionate discesa sulla pista del bosco delle Regine dove arriviamo tutti sani e salvi e con i menischi al loro posto, il che fa sempre piacere.
Si tolgono gli scarponi fra smorfie di dolore e sospiri di sollievo, si riconsegnano gli sci, si contano i lividi e quindi una sosta ristoratrice al bar per un caffeino prima di rimettersi in marcia per il ritorno.
Il viaggio procede senza intoppi; la maggior parte se la dorme, tranne (ovviamente) il sottoscritto!
Si arriva a Siena a buio stanchi ma contenti per la bella giornata che abbiamo passato in compagnia, ridendo e scherzando fra amici vecchi e nuovi.


Lo Stade

 

Vedi foto del G.A.S. all'Abetone

 

Iniziative Sociali