Home Attività Iniziative Sociali

GRUPPO APNEISTI S…CIATORI

Ebbene si, come si intuisce dalla storpiatura dell'acronimo del nostro beneamato GAS nel titolo, visto che un 12 Febbraio qualunque è molto più facile trovare neve in montagna che pesci al mare, per una volta abbiamo lasciato le pinne a casa per calzare scarponi e sci.
Sotto la magistrale regia dello Stade segretario ci ritroviamo belli freschini alla piscina dell'acqua calda alle ore 6:00 (no, dico io, si parte alle 7:00 per le gare di pesca e alle 6:00 per la montagna? qualcosa non quadra!) direzione… "boh, dove si va? Corno alle scale? Cimone? Val di Luce?….Val di Luce!" Pronti.
Scelta la meta tutti a bordo del pulmino 9 posti noleggiato presso il nostro neo istruttore apnea academy Alessandro de Romanis (che per la pubblicità che stiamo facendo la prossima volta ha detto che ci farà un bello sconto:vero AleJ?). Macchine a seguito per i non 9 che non sono entrati nel pulmino. Partenza.
Alla guida lo Stade, agli sbadigli buona parte della ciurma, e infine lui, endorfinico e giullaresco come un cabaret per soli adulti, il Grazioli, addetto alle cazzate; non sappiamo se anche mentre dorme riesce a spararle così a nastro con tanta scioltezza, ma di sicuro quando è sveglio è impossibile che ti lasci 30 secondi senza farti ridere o senza deliziarti di una qualche perla di vita vissuta di cui far tesoro in situazioni di dubbia morale ma di sicura piacevolezza: semplicemente insostituibile per le giornate in compagnia!
I km scorrono veloci, interrotti solo da una sosta necessaria al ripristino dell'equilibrio idrico interiore (abituati a fare i bisognini nella muta non sarebbe bello rischiare di fare la stessa cosa nella tuta da sci!).
I nostri scongiuri meteorologici hanno effetto, Val di Luce ci accoglie con una giornata che pare dipinta: cielo limpido, sole, caldo e neve perfetta quasi ovunque.
Iniziano i sali scendi accompagnati da  RadioGrazioli: un primo plauso va alla nostra Sonia, fresca di corso di 1° livello ancora da terminare, ci deve ancora far vedere cosa sa fare in mare, ma sulla neve merita di sicuro un 10 e lode! Stile impeccabile anche per Staiderman, Marco Neri, DJ Tragedia (il Grazioli, n.d.r.) e Fabrizione Lachi (al quale debbo un ruzzolone coi fiocchi: questa me la segno popò di spregioso J) e Michele Dei.
Chi però ha incantato di più per lo stile è stato senza dubbio Duccio Incagi, armonioso e fluido: impeccabile! Poi le tre pecore nere, il sottoscritto, Silvio Venturini e coach Azelio Monticini: la nostra non è tecnica, è ignoranza, sia beata la forza di gravità e gambe buone che ci facevano arrivare bene o male fino in fondo in una qualche maniera. Infine i nostri neofiti della montagna, Giacomo e Lara, il primo merita il premio iniziativa per essersi messo gli sci per la prima volta, la seconda un ovazione per lo stoicismo: già gli scarponi da sci non sono una goduria, passare un pomeriggio calzandoli al contrario, cioè il destro nel piede sinistro e viceversa, non è inesperienza, è vocazione al martirio! Promemoria per la prossima volta: questa è la sinistra "←", questa è la destra "→".

 

 

Iniziative Sociali